Il programma

Una città semplice ed efficiente e un’amministrazione snella e trasparente che va verso il Cittadino e le sue esigenze.

Il compito che mi prefiggo è quello di rendere più semplice la vita dei cittadini attraverso una serie di facili strategie che si declinano in chiari obbiettivi operativi in continuità con il mio  operato da Assessore ai Servizi Civici nella Giunta Moratti dal 2016 al 2011.

Milano più efficiente

Dematerializzare

Informatizzare l’iter delle procedure ed eliminare completamente l’uso della carta in tutte le procedure autorizzative del Comune di Milano e renderne l’iter totalmente informatizzato.

Semplificare

Introdurre modelli unici per le richieste e le istanze autorizzative da inoltrare in via esclusivamente telematica per semplificare l’iter delle procedure.

Banche dati dialoganti

Rendere completamente “inter-operabili” le banche dati del Comune al fine di evitare duplicazioni ed errori dei dati riducendo notevolmente i costi di gestione.

Account del cittadino

Introdurre la logica dell’account unico e personalizzato per ogni cittadino nel rapporto con l’amministrazione comunale.

Milano più sicura

Potenziare il presidio dei Vigili Urbani

Ripristinare il rispetto delle regole potenziando il numero dei Vigili Urbani a tutela del territorio e riappropriarli del ruolo che li compete che non sia unicamente, come oggi, di “staccare le multe”.

Rilanciare la figura del Vigile di Quartiere

Rendere i quartieri luoghi sicuri in cui esiste una figura di riferimento con cui interloquire al fine di rendere più sicure e con un controllo capillare le periferie e il centro della città.

Esercito amico in città

Utilizzare l’esercito a supporto delle Forze dell’Ordine al fine di garantire e proteggere maggiormente i cittadini milanesi. La presenza di una divisa tranquillizza il cittadino. E scoraggia il malintenzionato.

Sorveglianza a distanza

Utilizzare la videosorveglianza integrata con sistemi di controllo automatizzati per potenziare e migliorare il coordinamento delle centrali operative anche al fine di ridurre i tempi di intervento delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale.

Ripristino della legalità nelle strade

Sanzionare sistematicamente condotte di natura molesta persone che senza titolo importunano e circuiscono i cittadini milanesi.

Milano più equa

Niente più rincari per i milanesi

Ottimizzare le spese superflue, senza tagliare i servizi esistenti e senza che ci sia l’aumento o l’aggiunta di nuove tasse a carico dei Milanesi per tutti i 5 anni di mandato.

Area C – Abolire la tassa d’ingresso

Eliminare la gabella per l’accesso in Area C ripristinando la logica dell’Eco-pass con la finalità sia di migliorare le condizioni ambientali riducendo il traffico sia permettendo una maggiore equità sociale.

Rendere conto ai cittadini del denaro speso

Rendere trasparente e noto ai cittadini come vengono utilizzati i soldi versati e attribuire un “vincolo di destinazione” alle varie imposte comunali.

Milano più libera

Regole coordinate e semplificate

Revisionare totalmente i regolamenti comunali limitandoli allo strettissimo necessario e improntarli alla massima chiarezza, semplicità, linearità.

Muoversi liberamente

Abbattere le barriere architettoniche è un dovere di ogni amministrazione . Milano, città metropolitana,  deve anche assicurarsi che le diverse strutture messe in atto per le persone con disabilità, siano operative e non solo un fiore all’occhiello.

La bellezza del bene comune

La libertà del singolo  deve tener conto del rispetto verso gli altri e i beni altrui o della città.

Milano più scorrevole

Nuove metropolitane

Promuovere investimenti per la realizzazione di infrastrutture sotterranee per migliorare ed incrementare e velocizzando le possibilità di trasporto del cittadino.

Più mezzi pubblici a tutte le ore

Aumentare la frequenza dei mezzi pubblici anche nella fascia notturna e festiva adeguandoli ai nuovi ritmi di una città cosmopolita e produttiva contenendo il costo degli abbonamenti.

Aumento del Bike e Car Sharing

Proseguire e incrementare l’esperienza del Bike Sharing e del Car Sharing entrambi, peraltro, introdotti dalla Giunta Moratti.

Chi va piano va sano e va lontano

Sanzionare realmente le condotte imprudenti e pericolose alla guida. Introdurre limiti di velocità realistici e promuovere un ciclo virtuoso di comportamenti adeguati alla vita in città. 

Parcheggi idonei in città

Limitare al massimo interventi di restringimento delle strade e di eliminazione di spazi idonei alla sosta.

Tolleranza zero per l’uso della bicicletta sui marciapiedi

Sanzionare l’uso inappropriato della bicicletta, soprattutto sui marciapiedi, che oggi costituisce una fonte di rischio crescente per i pedoni, soprattutto quelli più anziani.

Milano più sociale

L’amministrazione e il cittadino

Riapriamo al cittadino le porte di “palazzo” al fine di promuovere un corretta informazione e sancire un diritto di uguaglianza per tutti e non solo per pochi privilegiati.

Disabilità e fragilità

Continuare quanto intrapreso dal precedente Assessore Paolo Landi di Chiavenna per raggiungere risultati rispondenti alle reali necessità dei cittadini che hanno tutti pari diritti.

Specificità dei servizi

Se difendiamo il diritto alla diversità non possiamo non affermare  che la specificità sia una risorsa per tutti i cittadini.

Prevenzione e salute

La prevenzione per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi