Milano Popolare

Milano Popolare è un progetto politico nuovo.

Un progetto che guarda al futuro ma recuperando lo spirito della grande tradizione di buon governo della città legata alle amministrazioni a guida socialista, prima, e del centrodestra nel più recente passato.

Milano Popolare nasce per ascoltare e dar voce al grande cuore di Milano. È il cuore dei milanesi che ha fatto grande questa città. Con le sue eccellenze: dalle università agli ospedali, dalle Accademia di Belle Arti e Conservatori di Musica ai Musei tradizionali e moderni, dalle opere di carità alla ricerca, dal piccolo commerciante al professionista, dall’artigiano alle decine di migliaia di imprenditori che ogni giorno sfidano la crisi. Con le famiglie che, in questi anni difficili, sono state il vero pilastro sociale di Milano.

Nelle periferie geografiche ed esistenziali, con il desiderio di vivere in una città dove la persona sia sempre accolta, dove un giardino sia ben curato per poter far giocare i propri figli, una strada pulita e senza buche, una casa dignitosa, un emarginato accolto, un anziano curato, una zona sicura e dove le regole vengano rispettate da tutti.

Con la risposta alla domanda di bellezza e di cultura, perché la cultura non sia una vetrina per pochi, ma una vera esperienza di popolo.

Milano Popolare nasce per chiedere ai tanti che non votano più, che non si sentono rappresentati dalle polemiche continue e dalle risse in TV, di tornare ad occuparsi da protagonisti del bene comune della propria città. Non promettiamo paradisi assistenziali, ma spazi di libertà dove ognuno possa essere interprete in prima persona della risposta ai propri bisogni.

Vogliamo il rilancio di Milano dopo 5 anni di immobilismo, per questo sosteniamo Stefano Parisi. È una persona seria e capace di realizzare quello che promette.

E con una ben precisa matrice riformista che appartiene alla grande storia democratica della nostra città. Con lui Milano potrà tornare ad essere un esempio di buon governo, di sviluppo, di capacità di grandi progetti e di attenzione ai bisogni quotidiani di chi vive nelle nostre periferie. E ciò proprio nel segno dei tre grandi filoni riformisti che hanno saputo interpretare le esigenze, le aspettative e le potenzialità della nostra metropoli; quello socialista, quello liberale e quello cattolico.

Perché Milano torni ad essere Milano va data fiducia a chi si ispira realmente a quell’idea di città.

Va data fiducia a Stefano Parisi. E va data fiducia a Milano Popolare.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi